martedì 29 gennaio 2013

La Cipolla Rossa di Tropea!

Benvenuti!

In queste pagine vogliamo raccontarvi qualcosa in più di noi, qualche curiosità sulla nostra terra e tanti piccoli consigli su come vivere al meglio le vostre vacanze!

E allora con cosa iniziare?

Ma con la nostra regina, ovviamente la Cipolla Rossa di Tropea!
La Cipolla Rossa di Tropea è un prodotto IGP coltivato nella zona del medio alto tirreno calabrese, sulla costa che va da Nicotera e ad Amantea, la zona di produzione principale rimane comunque quella tra Briatico e Capo Vaticano, esattamente dove si trova il nostro Villaggio. Nelle immediate vicinanze  del Villaggio infatti, potete trovare moltissimi campi di Cipolla ma soprattutto comprarne qualche treccia da portare a casa!

La dolcezza tipica della Rossa deriva dal microclima stabile del periodo invernale (sarà stabile di temperatura ma quest'anno piove sempre!!!)  mitigato dal mare e dal terreno fresco e limoso.

Proprietà nutrizionali 
E' ricca di vitamina C, vitamina E, ferro, zinco, selenio, magnesio e iodio e ha moltissimi proprietà benefiche, conosciute fin dall'antichità: Plinio il Vecchio, nella Naturalis Historia fa riferimento proprio alla nostra cipolla per curare una serie di mali e disturbi fisici. 

- E' un sedativo naturale, utile a conciliare il sonno.
- Previene il rischio di infarto grazie al potere antisclerotico che beneficia cuore e arterie.
- Ha proprietà depurative e aiuta ad eliminare l'organismo dalle tossine riducendo il rischio di infiammazioni. 
- Tonifica l'apparato digerente e aiuta la digestione e l'assimilazione di cibo
- E' diuretica.
- Ha effetto afrodisiaco, azione preventiva contro l'impotenza e ha potere di stimolate sessuale.

Curiosità
Ma... direte voi... non posso mica mangiare tanta cipolla, mi viene l'alito cattivo!
E noi abbiamo la soluzione: tenere in bocca e masticare uno o due chiodi di garofano!

Uffa! A tagliare la cipolla mi viene da piangere!
Verissimo, ma provate a sbucciarle e tagliarle in una bacinella piena d'acqua, funziona! Oppure c'è il rimedio della nonna, che però io non ho ancora provato: tenete un fiammifero in bocca con la parte dello zolfo verso l'esterno mentre tagliate la cipolla e l'effetto pianto svanirà!

Per il momento è tutto, alla prossima!

Helen


Nessun commento:

Posta un commento

Posta un commento